Informativa al consenso cookies

Noi e terze parti selezionate utilizziamo cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e con il tuo consenso, anche per altre finalità ('interazioni e funzionalità semplici', 'miglioramento dell'esperienza', 'misurazione analitici' e 'targeting e pubblicità') come specificato nella cookie policy. Puoi liberamente prestare, rifiutare o revocare il tuo consenso, in qualsiasi momento

    

Misurazione - Dettagli

Miglioramento - Dettagli

Interazioni - Dettagli

Marketing - Dettagli



 

Tutte le spese e le agevolazioni per acquistare un box

Scritto dalla Redazione Progeacasa il 10-06-2022

Sapevi che in media un cittadino romano passa più di mezz’ora al giorno a cercare parcheggio? NON DISPONIBILE Esiste un solo modo per aggirare questo problema: acquistare un box. La cosa che però spaventa di più coloro che vorrebbero optare per questa soluzione sono tutte le spese correlate. Eccone di seguito un breve elenco, al di là del costo stesso dell’immobile:

·       spese notarili;

·       imposte, principalmente quella catastale, di registro e ipotecaria;

·       tasse;

·       diritti.

NON DISPONIBILEOgnuna di queste voci si differenzia a seconda dei casi. Innanzitutto bisognerà distinguere tra l’acquisto di un box come unità autonoma o come pertinenza. Nel primo caso parliamo di un box che si trova in un edificio diverso rispetto al proprio appartamento e per il quale é previsto il pagamento dell’imposta catastale e di quella ipotecaria (per un totale di 100 euro) più un'imposta di registro pari al 9% del prezzo di vendita.

Parliamo invece di box come pertinenza se si trova nelle vicinanze dell'abitazione o nello stesso edificio.

NON DISPONIBILEAnche in tal caso si devono operare le dovute distinzioni: se il box é destinato ad uso di investimento, ad esempio in caso di affitto a terzi, rimane autonomo. Quando invece si tratti di una vera e propria pertinenza occorre effettuare ulteriori due distinzioni:

·       box come pertinenza di abitazione prima casa;

·       box come pertinenza di abitazione seconda casa.

Per l’acquisto della prima casa sono previsti alcuni vantaggi fiscali se l'abitazione non é di lusso. In questo caso gli acquirenti sono soggetti alle seguenti imposte: imposta catastale e imposta ipotecaria di 50 euro ciascuna; imposta di registro del 2% del valore catastale.

NON DISPONIBILEPer determinare l'effettivo ammontare della somma dovuta e del relativo sconto é necessario reperire la visura catastale dall'Agenzia delle Entrate. Il valore minino stabilito é di 1000 euro, a prescindere dal valore finale dell'immobile. Un’altra eccezione é rappresentata dall’eventualità in cui l’immobile venga acquistato da un'impresa o da un privato che svolge esercizio di attività commerciali, artistiche o professionali: le imposte subiscono ulteriori variazioni e bisognerà effettuare altri calcoli.

Rendi la tua vita più comoda acquistando un box ma fallo consapevole di tutti gli oneri e le spese a tuo carico. Non buttarti a capofitto in questa decisione ma acquisisci prima tutte le informazioni necessarie da parte dei professionisti di Progeacasa.